oggetti tipografia

Differenze tra tipografia e serigrafia

Esistono diverse tecniche di stampa e spesso si fa confusione tra tipografia e serigrafia. Vediamo più nel dettaglio in cosa consistono e che cosa permettono di ottenere.

Tipografia: aspetti generali
La tipografia consente di riprodurre testi completi grazie alle matrici mobili. In passato le singole matrici imbevute con l’inchiostro e poi stampate a contatto diretto con la carta. Queste matrici venivano tenute assieme attraverso delle fasce, note come cune. Per questa ragione i libri venivano chiamati incunaboli. 

Oggi la tipografia rappresenta una vera e propria arte che non è circoscritta solo all’individuazione del font più adatto. Attraverso la tipografia si studia anche la grandezza e lo stile dei caratteri, caratteristiche che possono fare la differenza quando bisogna creare un cartellone pubblicitario, una pagina web o un qualsiasi accessorio promozionale.

Anche se può sembrare a prima vista banale, alcuni piccoli dettagli contribuiscono molto nel rendere il risultato finale di un determinato lavoro più o meno gradevole, chiaro e dal forte impatto estetico.

Serigrafia: aspetti generali
Chiamata anche stampa serigrafica, la serigrafia consente di stampare immagini e grafiche su ogni genere di superficie. Nello specifico, l’inchiostro viene depositato su un supporto attraverso zone libere di un tessuto. Questo tipo di tecnica ha trovato larga diffusione in campo artistico e commerciale a partire dal ‘900.

Inizialmente è stata impiegata soprattutto per stampare tessuti, magliette, cappelli, foulard, CD, DVD, vetro, ceramica, materiali plastici, carta e legno. Bisogna considerare che la serigrafia tessile rappresenta una tecnica sé stante e comprende varie applicazioni per poter trattare ogni genere di tessuto, spessi, resistenti e fino a quelli più delicati.

La serigrafia grafica, invece, è quella che permette di realizzare pubblicità su cartelloni, disegni e decorazioni. Serve anche per creare la segnaletica e pannelli. In altri casi viene utilizzata anche per riprodurre opere con risultati molto simili all’originale.

Tipografia e serigrafia: differenze
In linea generale oggi attraverso la tipografia si riesce a curare ad ampio raggio la comunicazione delle aziende. Grazie a questa tecnica, infatti, si progettano e a stampano cartelloni, brochure, bigliettini da visita, cataloghi, pieghevoli, manifesti, totem per eventi, manifesti e molto altro ancora per poter mandare messaggi e veicolare informazioni.

La tipografia è anche un valido supporto per i privati. A questo riguardo basti pensare allo studente che deve stampare la tesi di laurea o ad una coppia di futuri sposi che necessitano biglietti personalizzati per gli invitati alle nozze. Per questo le moderne tipografie presentano un reparto di progettazione in cui vengono analizzate le richieste dei clienti, per realizzare lavori in linea con le aspettative e customizzate. I grafici, infatti, adotteranno il font giusto, le dimensioni e lo stile, per portare a termine progetti originali e sempre diversi. 

Con la serigrafia si riesce invece a riprodurre grafiche e stampe in serie e su qualsiasi tipo di materiale. Questa tecnica consente di ottenere risultati altamente professionali ottimizzando anche i tempi. Infatti, stabilito un determinato modello, questo può essere ripetuto infinite volte senza che venga persa la definizione. La serigrafia, in buona sostanza, può essere considerata come l’evoluzione della tipografia. Il processo di stampa, tuttavia, non si basa su caratteri mobili ma trasferendo lo stencil sul telaio.

La serigrafia è una tecnica maggiormente versatile rispetto alla tipografia, perché usata in vari ambiti. Permette di riprodurre dipinti, cartelli, pannelli ed elementi decorativi di vario tipo da posizionare in vetrine, espositori e negozi. Portachiavi, cuscini, borse, matite, tazze, borracce termiche, penne, bicchieri e ombrelli sono soltanto alcuni degli articoli promozionali che si riescono a realizzare con la serigrafia. Per questo attualmente è una delle tecniche più note e diffuse, grazie anche alla moda delle t-shirt personalizzate.

Per maggiori informazioni visita il sito Tipografia Etrusca Serigrafia Giuliani.