sassi neri e orchidea

Quali sono i benefici del massaggio

I benefici dei massaggi sono diversi e riguardano sia il corpo che la mente. Rilassano, tonificano e rinvigoriscono, conferendo uno stato di benessere estremamente piacevole.

Il massaggio e il relax
Uno tra i benefici del massaggio è lo stato di rilassamento che riescono a instaurare rispetto alle tensioni accumulate. In base al trattamento di alcune zone, in particolare della schiena, come il collo, le spalle e il trapezio, con la digitopressione si riesce a raggiungere uno stato di benessere assai piacevole. A questo si aggiunge una sensibile riduzione del carico di stress e la distensione di tutti i muscoli trattati. Ne beneficiano anche le articolazioni, che tendono a divenire più elastiche, prevenendo anche eventuali crampi o contratture.

Il massaggio e il benessere della mente
Anche la mente risente degli effetti positivi dei massaggi perché stimolano la produzione di endorfine e di altri ormoni che sono alla base della modificazione in senso positivo dell’umore. I massaggi sono, quindi, consigliati anche per combattere stati depressivi, ansiosi e dolorosi, perché sono antinfiammatori.  Per lo stesso motivo l’organismo sottoposto a un ciclo di massaggi riesce a riabilitare il sistema immunitario, rendendolo maggiormente resistente agli attacchi di virus e batteri.

Miglioramento della circolazione linfatica con il massaggio
Ci sono alcuni particolari massaggi, nello specifico agli arti inferiori o in corrispondenza delle stazioni linfatiche, che riescono a migliorare sensibilmente questo tipo di circolazione. I benefici sono visibili con la diminuzione del gonfiore, di edemi, arrossamenti e calore che possono anche scomparire completamente. In questo caso si ottengono 2 risultati: eliminare l’accumulo di liquidi a causa della ritenzione idrica e ottenere un miglioramento dell’aspetto cutaneo nelle zone interessate dalla cellulite. Il massaggio, infatti, può riattivare la microcircolazione e modellare fino a eliminare gli antiestetici cuscinetti di adipe localizzato. Per molti i massaggi linfatici sono un trattamento che restituisce la libertà di muoversi e il miglioramento dell’aspetto stesso di piedi, caviglie e gambe gonfie. Sono utili soprattutto in estate, quando il gonfiore si intensifica per effetto del caldo, che provoca vasodilatazione.

Massaggi e benefici sull’apparato cardiocircolatorio
I massaggi esercitano un benefico effetto anche a livello dell’apparato cardiocircolatorio. Le manipolazioni influiscono sulla circolazione periferica, migliorando la quantità e la qualità del sangue, maggiormente ossigenato, che fluisce sia nelle vene che nelle arterie. Questo permette di abbassare la pressione sanguigna e di conseguenza aiuta il cuore a non affaticarsi e a svolgere in modo più agevole il suo lavoro di pompaggio e vascolarizzazione di organi e tessuti. Ecco perché la pelle stessa migliora il suo aspetto, acquisendo un colorito rosaceo e diventando più liscia, vellutata e luminosa. È la conseguenza di una migliore ossigenazione, che agisce anche sull’attenuazione delle rughe e sul rilassamento dei tessuti, rendendo la pelle più tonica.

Massaggi e respirazione
Quando il corpo viene liberato dallo stato di tensione, di stress ed è anche soggetto a una migliore circolazione sanguigna e linfatica, si hanno benefici anche sulla capacità respiratoria. Un massaggio nella zona addominale corrispondente alla sede del diaframma e degli stessi muscoli respiratori intercostali, aiuta i movimenti polmonari, favoriti anche dalla suddetta ossigenazione del sangue. 

Massaggi e miglioramento della digestione
Nella moderna società la vita frenetica porta anche ad avere problemi di digestione, per pasti veloci, non sempre sani e consumati in fretta. I massaggi possono risolvere anche i disturbi relativi ad alcuni disturbi intestinali come gastrite nervosa, reflusso gastro esofageo, coliti. In particolare i massaggi di riflessologia plantare possono influire positivamente su questi fastidi. Con i massaggi si possono trattare anche quei casi di stipsi cronica, in quanto attraverso la manipolazione della parete addominale si favorisce anche la peristalsi intestinale con la velocizzazione del transito. Di conseguenza si attenua anche l’accumulo di gas e c’è un miglioramento generico riguardo alle funzioni dell’apparato digerente. 

I massaggi sono generalmente ben tollerati, ma controindicati per chi soffre di insufficienza cardiaca, gravi tromboflebiti, dermatiti e nei pazienti affetti da tumore.

Per coloro che amano il massaggio e desiderano imparare, consigliamo l’accademia Oligenesi